A Milano consegna gratuita e veloce in bicicletta per ordini superiori a 70 €

Contattaci allo 02.83660613

« Torna alla lista

Villa Angarano ed il suo Vespaiolo

16 maggio 2018

Dopo alcuni anni siamo tornati nel bassanese per visitare un'azienda alla quale siamo particolarmente legati, e ad un vino, prodotto dall'omonimo vitigno che, inizialmente quasi come scommessa, abbiamo contribuito a diffondere. L'azienda è la storica Villa Angarano di Bassano del Grappa di proprietà della famiglia Bianchi Michiel, ed il vino è il Vespaiolo, oggi Breganze DOC.

Il colpo d'occhio quando si arriva all'azienda vale già di per sé il viaggio: la Villa Angarano è una villa progettata dal Palladio nella metà del '500, e terminata nel secolo successivo. La storia della proprietà della villa è contrassegnata da un filo rosa: nei secoli quasi sempre ceduta come dote, anche oggi viene definita la “villa delle donne”, non a caso le attuali proprietarie sono cinque sorelle. La corte prospicente alla villa rappresenta invece la tradizione agricola, vecchi macchinari enologici ci ricordano la presenza della viticoltura nel tempo.
Davanti alla facciata ed intorno alla villa i vigneti aziendali, ripiantati nel 2003: i vitigni bianchi sono l'autoctono Vespaiolo e lo Chrdonnay, i rossi sono Merlot e Caberbet Sauvignon, come da tradizione in zona. L'azienda ha ottenuto nel 2016 la certificazione biologica, ed i vigneti sono davvero curatissimi: inerbimento controllato, cordone speronato con potature molto precise e spollonatura effettuata con perfetto anticipo, questo a circa 15 cm di germoglio. Si vedono le recenti pioggie e si vede il potenziale di questi terreni argilloso calcarei, di origine alluvionale ( a poche centinaia di metri scorre il fiume Brenta, che entra da lì a breve in città passando sotto al celebre ponte di Bassano).
Il Vespaiolo, vitigno autoctono “riscoperto” è come sempre al centro del nostro interesse: da sempre utilizzato come vitigno da “taglio” per i distillati (il Monte Grappa ci guarda dall'alto e ci ricorda che qui la distillazione è di casa), il Vespaiolo, grazie a piccole realtà come Villa Angarano, è stato riproposto negli ultimi anni con sistemi di impianto valorizzanti e si è svelato per tutto il suo potenziale. Naso che gioca sempre tra gli agrumi maturi e le note idrocarburiche (tartufo, pietra pomice), esprime negli annate migliori più le seconde delle prime. In bocca le sensazioni di volume sono sempre notevoli, proprio per questo personalmente preferisco i millesimi con acidità più pronunciate, per una beva che stupisce ma non stanca mai.
Buon Vespaiolo a tutti!
Guido Beltrami
Enologo



Vespaiolo di Breganze

Villa Angarano - 2017

Bottiglia:

.

11,20

+

Cassa 6 bottiglie:

€ 60,48 (-10%)

10,08 a bott.

+

-10%

Aggiungi selezione al carrello