A Milano consegna gratuita e veloce in bicicletta per ordini superiori a 70 €

Contattaci allo 02.83660613

« Torna alla lista

Habemus Rosam!

20 maggio 2014

Finalmente lo abbiamo trovato! Era ormai un bel po’ di tempo che non avevamo un vino rosato sul nostro sito ma adesso siamo veramente contenti.

Per abbattere il preconcetto negativo che accompagna troppo spesso il rosato nel nostro paese (nel resto del mondo è un vino molto apprezzato) dovevamo proporre assolutamente un vino dalle qualità inattaccabili.

La Puglia è senza dubbio la regione dove il rosato è più apprezzato e dove vengono prodotti i migliori esempi di questo vino.

L’uva Negroamaro si presta a meraviglia a questo tipo di vinificazione che consiste nel lasciare le bucce dell’uva “nera” a contatto con il mosto in fermentazione solo per poco tempo (da qualche ora fino ad un giorno o poco più) al fine di non estrarre tutto il colore ma solo quello necessario ad ottenere appunto la tonalità (ed il gusto) desiderata.
I profumi sono freschi, netti, fruttati e soprattutto floreali ma è dall’equilibrio in bocca che si riconosce il rosato di razza.

Chi denigra questi vini li accusa di non possedere la freschezza di un bianco né la struttura di un rosso e di risultare un po’ anonimi.

Ma quando si beve un buon rosato si scordano i bianchi e si dimenticano i rossi, non si fanno paragoni perché solo il rosato ha quei profumi perché l’equilibrio di non teme freschezza e non cerca struttura.

Ai calici l’ardua sentenza!

Massimo Marchesi
Sommelier



Salice Salentino Negroamaro Rosato "Rosarò"

Feudi di Guagnano - 2020

Bottiglia:

.

10,90

+

Cassa 6 bottiglie:

€ 58,86 (-10%)

9,81 a bott.

+

-10%

Aggiungi selezione al carrello