« Lista vini

Chianti

2020

Majnoni Guicciardini

Denominazione: Chianti Docg

Descrizione

Un Chianti fruttato, di pronta beva, che esprime bene il carattere varietale del Sangiovese.
La presenza di alcuni vitigni locali minori, sia rossi che bianchi, smussa la tannicità del Sangiovese e ne favorisce la beva. La fermentazione è spontanea (lieviti indigeni) e grazie anche alla buona qualità delle uve, l'uso di additivi in cantina è minimo.

Abbinamenti

Antipasti di terra, pappardelle al ragù di cinghiale.

Vinificazione

Raccolta manuale delle uve (biologiche certificate), fermentazione e affinamento in acciaio con piccole aggiunte di vino invecchiato in barrique

Curiosità

La vigna occupa solo il 14% dei terreni aziedali, ma assorbe più di due terzi delle ore lavorate ogni anno.

Temperatura

18,0°

Gradazione

14,0%

Colore

Sfumature

Bottiglia:

9,80

+

Cassa 6 bottiglie:

€ 52,92 (-10%)

8,82 a bott.

+

-10%


Uve:

Sangiovese,

Vitigno a bacca rossa, epoca di maturazione medio-tardiva, il Sangiovese è la più importante varietà a bacca rossa del centro Italia, diffusa in tutta la Toscana, dove è la base di vini sia giovani che da invecchiamento come il Chianti o esclusiva del Brunello di Montalcino, con il clone Sangiovese grosso ,o del Nobile di Montepulciano con quello di Prugnolo Gentile, sia della Romagna, tanto interna che costiera.

Colorino,

Vitigno a bacca rossa, epoca di matura medio-tardiva, diffuso quasi esclusivamente in Toscana, spesso come varietà complementare del Chianti, ed è uno dei pochi vitigni a sintetizzare pigmenti colorati anche all'interno della polpa.

Trebbiano,

Vitigno a bacca bianca, epoca di maturazione medio-tardiva, è forse la varietà bianca più coltivata in Italia ed è diffusa in gran parte del nostro territorio spesso sotto forma di differenti varietà o sinonimi di esse, particolarmente in Abruzzo, Toscana, Emilia-Romagna, Umbria, Lazio e Veneto.

Malvasia Bianca

Vitigno a bacca bianca, epoca di maturazione media, col nome di Malvasia Bianca si indica quasi un'eccezione della famiglia delle Malvasia, in quanto vitigno non aromatico, nonostante a livello produttivo sia la più diffusa, principalmente in Toscana e Veneto.

Provenienza:

Toscana

Condividi

Share on Google+

Bio