« Lista vini

Champagne Carte Blanche Brut

Michel Furdyna

Denominazione: Champagne Aoc

Descrizione

Naso complesso, segnato principalmene da aromi di fiori bianchi e rosa selvatica, in bocca è molto elegante e soprattutto nel retrogusto vengono alla luce dei nettissimi sentori di agrumi. Perlage vivace e molto molto fine.

Abbinamenti

Aperitivo, ostriche e salumi.

Vinificazione

Cuvee ottenuta dall'assemblaggio dei 4 vitigni e presa di spuma in bottiglia con i lieviti per almeno 36 mesi, affinamento in bottiglia dopo la sboccatura.

Curiosità

I vigneron independants, di cui Furdyna è un esponente, esistono fin dal 1976 per difendere il rispetto della terra nei vari distretti vinicoli.

Temperatura

8,0°

Gradazione

12,5%

Colore

Sfumature

Bottiglia:

27,00

+

Cassa 6 bottiglie:

€ 145,80 (-10%)

24,30 a bott.

+

-10%


Uve:

Pinot Nero,

Vitigno a bacca rossa, epoca di maturazione medio-precoce, il Pinot Nero è una delle varietà più coltivate al mondo, principalmente in Borgogna in Francia, consistentemente in Oltrepò Pavese e in Trentino in Italia, è una delle varietà più difficili ed al contempo duttili dal punto di vista enologico, vinificata anche in Champagne come base spumante, può originare anche strutturati vini da invecchiamento.

Chardonnay,

Vitigno a bacca bianca, epoca di maturazione medio-precoce, molto precoce nel caso di produzione per basi spumante, di origine francese ma diffuso praticamente in tutte le aree viticole del mondo, in Italia lo si trova pressochè in tutte le zone produttive, dalle basi spumante come in Franciacorta, a vini bianchi giovani e talvolta da invecchiamento, principalmente in Alto Adige o in Italia centrale.

Pinot Bianco,

Vitigno a bacca bianca, epoca di maturazione medio-precoce, presente in vari paesi ed in Italia principalmente in Alto Adige, Triveneto e sporadicamente in Lombardia, raramente vinificata come base spumante.

Pinot Meunier

Vitigno a bacca scura, epoca di maturazione precoce Il Pinot Meunier, familiarmente chiamato semplicemente Meunier, è un vitigno usato principalmente nella formulazione delle cuvée champenoise. È meno "pregiato" rispetto agli altri due vitigni della Champagne, il Pinot Noir e lo Chardonnay. Deve il proprio nome da fatto che la parte inferiore della foglia si colora di una bianco farinoso, per cui si potrebbe dire che è il Pinot del mugnaio.

Provenienza:

Champagne

Condividi

Share on Google+